Un monumento commemorativo che va oltre il periodo in cui ha vissuto Josef Mayr-Nusser

Josef Mayr-Nusser venne sepolto in un primo momento a Erlangen. Nel 1958 le sue spoglie furono traslate da Erlangen in Alto Adige dove riposano dal 1963 nella Chiesa di San Giuseppe a Stella di Renon.

Da molti anni a fine febbraio nella Chiesa di Stella di Renon si celebra una S. Messa in suffragio di Josef Mayr-Nusser. A presiedere questa celebrazione, sempre animata musicalmente dal Coro parrocchiale di Longomoso sotto la guida di Karl Unterhofer, sono state diverse personalità che hanno promosso la causa di Josef Mayr-Nusser.

Il luogo di sepoltura di Josef Mayr-Nusser a Stella di Renon è abbellito anche da un monumento, opera dell’artista Gotthard Bonell. Il 14 ottobre 2005 è stato presentato ufficialmente questo monumento.

“Non basta erigere monumenti – dobbiamo diventare noi stessi monumenti vivi, attraverso la nostra vita cristiana”, così il vescovo Wilhelm Egger durante la presentazione e la benedizione del monumento. Nell’omelia il vescovo indicò ai giovani presenti alla celebrazione della parola, Josef Mayr-Nusser come esempio.

Nel suo intervento l’artista Bonell si è soffermato sul fatto che il suo lavoro non era un incarico ma un dovere. “Questo lavoro doveva fungere da messaggio che va oltre il periodo in cui ha vissuto Josef Mayr-Nusser”, così Gotthard Bonell. Per questo motivo l’artista desidera che la sua opera non sia considerata in primo luogo come un monumento, ma come un monumento commemorativo. “Il nostro mondo avrebbe bisogno di molte figure come Josef Mayr-Nusser; questo luogo commemorativo ci deve insegnare la tolleranza”, così Bonell.

Mostre

Ci sono due mostre identiche con 10 rullops (pannelli) con informazioni sulla vita e l’attualità di Josef Mayr-Nusser.

Qui trovate ulteriori informazioni sulla mostra.

Desiderate una conferenza o una lettura pubblica su Josef Mayr-Nusser?

Qui trovate tutte le informazioni necessarie.