Italia/Mondo

Alto Adige

Josef Mayr-Nusser

 

 

 

 

 

27.12.1910.

Josef nasce a Bolzano

1914-1918.

Prima guerra mondiale

 

1915.

Il padre Jakob muore in guerra

 

1919.

Il trattato di St. Germain stabilisce il confine del Brennero

1917-1928.

Josef frequenta le scuole (dalle elementari alle commerciali)

 

 

 

1922.

Mussolini al governo in Italia

 

 

 

1923.

Inizio del programma fascista di italianizzazione dell’Alto Adige

 

1925-1926.

Inizio del programma fascista di riordino dello Stato e di soppressione delle libertà

 

 

 

1927.

Nasce la provincia di Bolzano

 

1928.

Il regime tenta (invano) di sciogliere l’Azione cattolica (AC)

 

1928.

Josef assunto alla ditta Eccel

1929.

Concordato Stato-Chiesa in Italia

 

 

1931.

I conflitti col regime sull’AC portano Pio XI alla pubblicazione dell’enciclica Non abbiamo bisogno

 

1931-1932.

Servizio militare in Piemonte (sarà richiamato nel 1939 e nel 1940)

1933.

Hitler al potere in Germania

1933.

Fondazione del Völkischer Kampfring Südtirol

1932.

Ingresso di Josef nella San Vincenzo

 

 

1934.

Josef presidente della Gioventù maschile di AC

1935-1936.

Guerra in Etiopia e proclamazione dell’Impero

1935.

Creazione della Zona industriale a Bolzano

 

1936.

Asse Roma-Berlino

 

 

1937.

Con l’enciclica Mit brennender Sorge papa Pio XI condanna le dottrine del nazionalsocialismo

 

1937.

Josef presidente di una Conferenza di San Vincenzo

1938.

Leggi contro gli ebrei in Italia

1938.

Con l’annessione dell’Austria il Brennero diventa confine tra Italia e Germania

 

 

1939.

Accordi di Berlino per le Opzioni.

Fondazione della Lega Andreas Hofer.

1939.

Josef opera nella Lega Andreas Hofer contro l’Opzione

1939.

Seconda guerra mondiale

 

 

1940.

L’Italia entra in guerra a fianco della Germania

 

 

 

 

1941.

Josef cassiere presso la ditta Amonn

 

 

26.5.1942.

Matrimonio con Hildegard Straub

1943.

Caduta di Mussolini, armistizio e occupazione dell’Italia

1943.

L’Alto Adige nella Zona di operazioni Prealpi.

Deportazione degli ebrei altoatesini

1.8.1943.

Nasce Albert

 

1944.

Apertura del campo di transito di Bolzano

5.9.1944.

Arruolamento forzato. Il 7 settembre partenza per Konitz (campo di addestramento SS)

 

 

4.10.1944.

Rifiuto del giuramento delle SS

1945.

Fine della Seconda guerra mondiale

 

24.2.1945.

Josef muore alla stazione di Erlangen

 

 

 

 

 

18.3.2017.

Beatificazione nel Duomo di Bolzano

 

 

Meritano una visita

Castel Tirolo: La Torre della memoria. L’Alto Adige e il XX secolo - link

Un percorso espositivo nel monumento alla vittoria - link

Mostre

Ci sono due mostre identiche con 10 rullops (pannelli) con informazioni sulla vita e l’attualità di Josef Mayr-Nusser.

Qui trovate ulteriori informazioni sulla mostra.

Desiderate una conferenza o una lettura pubblica su Josef Mayr-Nusser?

Qui trovate tutte le informazioni necessarie.